Go West (non quella dei Pet Shop Boys)

L’altro ieri io e Toru abbiamo prenotato due biglietti per l’Italia (a dire il vero per Nizza,l’aeroporto più vicino). 1400 euri a testa; un salasso colossale che devo ancora digerire, per due settimane ad Agosto che si preannunciano come l’inferno in terra.

 

Ho bisogno di un consulto psicologico collettivo. Non necessariamente di sentirmi dire "hai ragione",perchè evidentemente qualcosa di sbagliato in tutto questo c’è!

 

C’è una ragazza che non torna a casa da un anno e mezzo,un po’ perchè non ha soldi per viaggiare avanti e indietro una volta ogni sei mesi come sembrano fare tutti, un po’ per paura di quello che si è lasciata alle spalle;

C’è una famiglia che non è contenta delle scelte della figlia, di nessuna delle scelte della figlia, da quando ne ha memoria.

C’è da dire che la figlia ha la testa dura, vuole fare le cose come dice lei a costo di doversi leccare le ferite dei suoi errori da sola. Ma c’è anche da dire che la figlia è stanca di sentirsi dire "sei una delusione",dopo una carriera scolastica e universitaria eccellente, i pochi vizi, e adesso l’indipendenza economica a costo di fare la fame. Una figlia che non si è mai ubriacata, che non ha mai provato una sigaretta, a costo di sembrare a tutti una sfigata pazzesca(e probabilmente anche esserlo). Per se stessa,ma soprattutto per Loro. Per non sentirsi dire "sei una delusione".

E poi c’è Lui. Che è entrato nell’occhio del ciclone senza nemmeno rendersene conto,e viene investito dalle folate ogni volta che accendo Skype. E dopo deve sopportare i miei pianti,e le mie sfuriate.

Sarò sincera, sapevo benissimo che se-non-è-italiano-possibilmente-della-provincia-di-Imperia non sarebbe andato bene, perchè "poi la gente va dire a tua madre -Ho visto tua figlia col suo ragazzo,ma è giapponese..- e la fanno vergognare", sono tutte "tragedie annunciate " le mie. Non c’è stupore per le cose che accadono, perchè per il mio carattere sono cresciuta parandomi la testa con le mani, aspettando il masso che mi schiaccia, un po’ come Wil il coyote. Soltanto che nella realtà il masso fa veramente male.


 

Mastica e sputa

da una parte il miele
mastica e sputa
dall’altra la cera

mastica e sputa
prima che venga neve

Agli occhi esterni sembro molto egoista e insensibile agli altri, ma a mia discolpa devo dire che ci penso fino a farmi scoppiare la testa,prima di prendere una decisione importante che coinvolge la vita altrui. E so di aver fatto errori in passato, ma se questi errori mi sbarrano la porta nel presente non potrò mai andare avanti.

Non è un post sull’amore,su come ci abbia messo anni a dare fiducia ancora ad una persona, a lasciarla entrare nel mio mondo.

E Toru non ha nemmeno bussato alla porta, l’ha aperta con le chiavi che aveva da sempre in tasca, come quando si torna a casa. Non c’è nessuna litigata, nessun pianto,nessuna distanza,nessuna recriminazione. C’è il silenzio che sentivo alla foce del Nervia, dove si riuniscono i cigni e l’acqua è meno salata. C’è solo questo e mi basta. Mi basta per decidere che è giusto così.

luce luce lontana
più bassa delle stelle

quale sarà la mano
che ti accende e ti spegne?

 

Ieri ho parlato con mio padre, accolta con "Ne hai combinata un’altra delle tue". Mio padre dagli occhi rassegnati,che dice che tanto ormai per lui è tutto uguale, ma non vuole litigare con mia mamma per causa mia,quindi "vedi di sbrigartela da sola". Tanto per cambiare. E oggi mia sorella mi dice che l’hanno ancora bombardata di lamentele, lei che poi non c’entra niente. Mia madre che cerca un ambasciatore che porti la pena, perchè in faccia le cose non me le dice,e se le dice hanno sempre lo stesso ritornello: "delusione, delusione, che cosa abbiamo fatto di male per meritarci questo…"

ho visto Nina volare
tra le corde dell’altalena

un giorno la prenderò
come fa il vento alla schiena
e se lo sa mio padre
dovrò cambiar paese
se mio padre lo sa
mi imbarcherò sul mare

Mastica e sputa
da una parte il miele
mastica e sputa
dall’altra la cera

mastica e sputa
prima che faccia neve
 

Ieri, a due centimetri da me, dove la webcam non può vedere, seduto sul divano c’era anche Toru. Faceva finta di non ascoltare il discorso e di non capirlo, guardava la tv come niente fosse. Una volta spento il portatile non ha lasciato che piangessi, si è messo a fare i versi di come parlo quando sono al telefono coi miei, e poi siamo usciti a comprare un gelato al conbini,parlando della pioggia e del caldo soffocante.

stanotte è venuta l’ombra
l’ombra che mi fa il verso

le ho mostrato il coltello
e la mia maschera di gelso
 

Anche stanotte non ho dormito bene…a cena avevamo festeggiato per la partenza, ma avevo propro il cuore pesante vedendo come è felice Toru di realizzare il suo sogno, vederlo fare mille progetti col sorriso sulle labbra. Addirittura "quali vestiti posso portare per non farti fare brutta figura". Scherzando ha detto che si farà tatuare un crocifisso gigantesco sulla schiena, e la madonna sul braccio (poi "domani è già qui" sull’altro, perchè gli piace la canzone sul terremoto in Abruzzo,ma questo è un altro discorso),perchè gli "infedeli" in casa non ci entrano.Augh.

In questo paese arrivo alla fine del mese per miracolo, mi sputano addosso, pensano che sia una cabarettista invece che un’insegnante,però sono lontana,lontana,lontana…e per una volta nella mia vita sono davvero felice.
 

e se lo sa mio padre
mi metterò in cammino
se mio padre lo sa
mi imbarcherò lontano

Mastica e sputa
da una parte il miele
mastica e sputa
dall’altra la cera
 

 

♫~Ho visto Nina volare-Fabrizio De André


 

13 Comments (+add yours?)

  1. Rikachan
    Jun 11, 2010 @ 10:25:28

     Io penso che i tuoi genitori s’innamoreranno di Toru… E vedendoti felice, smetteranno di lamentarsi. È sempre difficile avere un figlio lontano… Mia madre è già disperata perché tra un anno vado a vivere a Roma…
    Poi se le cose non vanno come speriamo, puoi sempre non tornare più… No?

    Reply

  2. Tokyonome85
    Jun 11, 2010 @ 11:42:49

    Se ti posso dire la mia credo che quello che ha detto Rika si avvererà ma non subito, ci vorrà molto tempo, abitudine e rassegnazione. Perchè i genitori non cambiano carattere dopo che hanno passato una vita a comportarsi così, ma tu puoi, perchè sei ancora giovane. Nel tuo racconto mi rivedo in parte, per tutte le volte che ho sentito le parole "sei una delusione" nonostante i voti alti, e la mia vita normale (niente droghe, reati o gravidanze in età adolescenziale). Dopo i mille complessi alla fine col tempo sono cambiata io. I miei cotinuano ad "attaccare" perchè sanno fare solo così, ma sembra che ogni tanto alternino fasi di rassegnazione. Ti dico che se oggi sono più tranquilla, il merito è del mio ragazzo che mi ha sempre fatto ragionare e dal tuo racconto credo che Toru abbia le stesse potenzialità. Lo so, è doloroso ma passerà. Ti posso aggiungere una cosa? Questa scena l’ho già vista: una ragazza che conosco studia giapponese e va in Giappone ad insegnare italiano. Poi incontra un giapponese e da lì la guerra con la sua famiglia. Beh, ora ha un figlio e i suoi si sono ammorbiditi, la nonna si scioglie ogni volta che il bambino le parla al telefono o quando tornano in Italia. Perciò ci vuole solo tempo e pazienza. Scusa di nuovo per la lunghezza del mio commento.

    Reply

  3. ShinXela
    Jun 11, 2010 @ 15:07:08

    Mi spiace per questa triste situazione…credo che uno dei gesti d’amore più grandi che un genitore possa fare sia accettare senza remore le scelte che fanno la felicità del figlio, anche se queste un po’ lo scontentano a livello di aspettative personali, purchè ovviamente siano nell’ambito della legalità e non procurino danni a nessuno…ovviamente non conoscendo i tuoi genitori non voglio giudicarli, ma secondo il mio modo di pensare, se ti amano davvero, sapranno accettare la tua scelta di vita, di cui il tuo ragazzo fa parte.
    Un grosso in bocca al lupo per tutto| 🙂

    Reply

  4. Murasaki
    Jun 12, 2010 @ 02:38:00

    @Rikachan: me lo ripeto anch’io, è molto difficile non prendere Toru a ben volere..e sul "Non tornare più",è pur sempre un’opzione ma mi sa che non c’è nessun posto abbastanza lontano dai ricordi
    @Tokyonome85:altro che scusarsi,grazie per aver perso un po’ di tempo sulla mia pagina!
    Sai ormai anche se ci rimango male sono abbastanza abituata,ma vorrei proteggere il mio ragazzo dalla freddezza che si troverà davanti. I miei sono persone piuttosto educate quindi il massimo che possono fare e sfogarsi su di me,non su di lui,ma non è così scemo da sentirsi il benvenuto..e fortunatamente non è in grado di sentire discorsi tipo "Non voglio un nipote giallo",manco fossi fidanzata con Homer Simpson!
    Sono sicura che il tempo sistemerà tutto, ma mi girano le scatole perchè le cose potrebbero essere molto,molto più semplici di così!
    @ShinXela:Sicuramente i miei mi vogliono bene ma vivono nella mentalità provinciale del "chissà cosa dirà la gente"..un avvocato della mia città farebbe far loro una figura migliore di un asiatico.

    Reply

  5. Tokyonome85
    Jun 12, 2010 @ 16:18:24

     te l’ho detto, è solo questione di tempo e poi le cose miglioreranno. Ora quando vai a casa ci saranno liti perchè è molto prevedibile, tu però, cerca di evitare e dimostrarti tranquilla e sicura delle tue scelte. Aiuterà i tuoi a rassegnarsi. Se invece ti mostri "litigiosa", allora sapranno che quella è ancora la stessa debolezza su cui puntare. Sono dei discorsi un po’ da str***a ma ad un certo punto sei tu che devi vivere la tua vità, non loro. Poi le cose si sistemano e hai sempre Toru su cui puoi contare, perciò un punto di forza ce l’hai. E non ti deprimere, supererai anche questa.

    Reply

  6. Rika
    Jun 13, 2010 @ 03:44:59

    Vedrai che dopo un anno e mezzo che non ti vedono anche i loro cuori di pietra si ammorbidiranno. Probabilmente è solo una questione di orgoglio, ma in fondo son pur sempre genitori e dubito che non preghino per la felicità della propia figlia. Magari hanno solo un modo tutto loro. In caso di litigate feroci e che altro strongi la mano di Toru e va avanti, in fondo non sei sola ed è questo l’importante. Sei felice ed è questo l’importante. La gente intorno a te cambierà da se. Magari ci vorrà del tempo ma accetteranno la situazione. Sei una persona forte e sicuramente supererai questa cosa.

    Reply

  7. Lost Potato.
    Jun 13, 2010 @ 16:04:55

    Mi dispiace per questa difficile situazione in cui ti trovi >.< Anch’io sono del parere che le idee dei genitori non cambino facilmente, quindi non credo che col tempo arriveranno ad accettare in un certo senso le tue decisioni, ma credo comunque che si rassegneranno come si deve 🙂 Spero che tu e il tuo ragazzo nonostante le ostilità da parte dei tuoi genitori riusciate comunque a trascorrere un bel periodo in Italia. La parte in cui dici che si preccupa anche di come vestirsi per non fare brutta figura mi ha quasi commossa *-* L’ho trovata una cosa molto dolce! Si vede che ci tiene davvero a te. Spero che i tuoi genitori nonostante il loro modo di pensare riescano ad accorgersi di questo particolare e farvi sentire un pò più a vostro agio in loro presenza >__< Scusa se magari ti ho detto cose che avranno potuto benissimo dire anche altre persone, ma non ho molta esperienza in materia, tuttavia mi premeva che tu avessi un’opinione e qualche parola in conforto in più, che non fa mai male 🙂 Buona fortuna, e buon viaggio ♥

    Reply

  8. Murasaki
    Jun 14, 2010 @ 04:19:01

    Teniamo duro..qualcosa di buono dovrà pur accadere no??

    Reply

  9. Sberla
    Jun 14, 2010 @ 10:19:46

    dajeeeeee

    Reply

  10. Andi
    Jul 02, 2010 @ 23:52:57

    Quando mi sono sposata a 20 anni i miei (stranieri in Italia) volevano morire nel vero senso della parola. Vuoi una versione? Guardati "Il mio grosso grasso matrimonio grecco" uguale preciso cugini compresi e non scherzo, identico!
    Mia madre non lo sopportava e solo dopo anni è riuscita a parlarli senza abbaiarli contro. Mio padre ancora oggi dice "Lui è a casa perchè non viene a cena da noi?" Forse perchè lavora fuori città? E’ ancora convinto che mi abbia plaggiato.
    Tutto ciò per dirti che quando ti "mischi" con i "stranieri" c’è sempre del astio ma poi passa. L’importante è voi vi amate? vi rispettate? Siete sicuri di tutto ciò? Andate avanti la vita non lo farai con i genitori ma con lui poi loro capiranno e se non capiscono accetteranno.
     
     

    Reply

  11. Murasaki
    Jul 03, 2010 @ 04:25:55

    @Andi: ho sempre considerato quel film un "documentario-verità" e sospetto che anche il mio ci andrà vicino!
    Ma tu che origini hai? la famiglia italiana al contrario ti ha accolta bene?

    Reply

  12. Dana86
    Jul 19, 2010 @ 14:37:05

    Cara Murasaki,
    ho letto questo post soltanto adesso e ho pensato di inviarti subito un messaggio. Qualche anno fà, anche io ero nella tua stessa situazione. Se ti va, possiamo discuterne in privato, dato che sono comunque argomenti un po’ delicati che non mi va di rendere pubblici, credo che tu possa visualizzare la mia mail, quindi quando hai tempo (e soprattutto voglia ^O^) mandami una mail e sarò felice di darti qualche piccolo consiglio da una che c’è passata..
    bacioni grandi ^ ^

    Reply

  13. anonimo
    Mar 28, 2011 @ 01:59:26

    Ho conosciuto questo blog da poco, e lo leggo con piacere.
    Oggi ho cominciato a leggere un po’ i vecchi posto, adoro come scrivi.
     
    Tutto questo per dire che questo post mi ha commosso, e nulla, auguro il meglio a te e Toru! 🙂

    Reply

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Standing Ovation, Seated

HELPING PEOPLE UNDERSTAND ART

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof di lettere.

Sapori diVini

...altro che kimono e fiori di ciliegio!!

Imago Recensio

...altro che kimono e fiori di ciliegio!!

Obsidianne

Rust Rage Red Ravaging Restless

BUROGU: Occhi sull`Impero

Riflessioni semiserie di italiani che, per forza o per passione, vivono in Giappone

Greeneyed Geisha

...altro che kimono e fiori di ciliegio!!

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d bloggers like this: