Golden Week

La Golden Week (o GW) è la vacanza più attesa dai giapponesi. una settimana circa di vacanza in un paese in cui il "renkyuu"(giorni di vacanza consecutiva) è un sogno proibito.

Non direi che i giapponesi facciano meno vacanze di noi,solo, questi giorni di ferie sono sparsi durante l’anno. Noi tendiamo invece a raggrupparli(mica scemi).

Uno studente mi ha spiegato che fare troppi giorni di vacanza impigrisce e limita la produttività una volta rientrati al lavoro,per questo in giappone le vacanze sono "diluite"..sarà,ma io preferisco il buon metodo italiano. U_U

 

Ordunque,la GW è alle porte e per me significa solo disgrazia. Le scuole chiudono così niente lavoro. Gli studenti tornano al paesello,così niente lezioni private. L’unico che lavora è Toru.

Mi aspetto questa settimana come una lunga agonia  *O* . L’anno scorso invece tutt’altra cosa..l’anno scorso c’erano tutti i miei compagni di scuola, i miei amici venuti a trovarmi dall’Italia,insomma,ero impegnatissima,non sapevo come fare a gestire le poche giornate di vacanza.

Quest’anno mi sento sola soletta e la GW mi sembra un baratro infinito di tristezza ;_; . Oggi andrò a farmi tagliare i capelli dal tosacane a Takadanobaba("vuoi lo shampoo?500 yen extra"  O__O""""   "bau!"), poi vedrò…

 

Domani fortunatamente la mia senpai che adesso abita a gunma passa per Tokyo e ci scappa un pranzo veloce. Domenica se Dio vuole lavoro..e da lunedì bonjour tristesse. Qualcuno mi salvi,venite a trovarmiiiiii!

 

♫~Forrest Gump Suite-Alan Silvestri

 

Nostalgie..

Oggi mi è presa la tristezza…forse perchè due anni fa in questo periodo raccoglievamo i pezzi di cuore correndo verso Siena,perchè la nonna se ne era andata via improvvisamente,lasciandoci veramente senza fiato. Chi perde un nonno che ha amato tanto lo capisce,io e mia sorella ne abbiamo persi due nel giro di 15 giorni. Oggi ho fatto sti discorsi tutto il giorno,ricordando quando la nonna mi cantava le canzoni dell’istrice e delle contrade,lo smalto rosso, il buon profumo.

C’è stato un periodo in cui ho odiato i fiori e in particolare le rose rosse,perchè erano intrisi dell’odore della morte..

 

cambiando argomento.

In questo periodo mi stanno arrivando spesso telefonate da scuole a cui avevo mandato il cv mesi e mesi prima,e tutte che mi fanno andare in sede due o tre volte per colloqui,incontri formativi,lezioni di prova. Mi chiedo quando mi arriveranno i soldi,visto che adesso è tutto a perdere tra treno e tempo.

L’altro giorno per la prima volta ho avuto una lezione privata con una ragazza. Sono stata davvero contentissima,fare lezione senza aspettarmi conclusioni sgradevoli. La studentessa parlava italiano piuttosto bene, e una cosa che ha detto mi ha molto colpita:ha detto che non riesce a capire gli italiani,e quando le ho chiesto il perchè mi ha dato una risposta sorprendente:

"gli italiani lavorano poco,hanno un sacco di tempo per se’ e vacanze lunghe,eppure riescono a vivere in un paese così caro!"

Ho pensato un po’ a questa affermazione..la mia conclusione è che gli europei in generale sanno gestire meglio il loro tempo,ottimizzare gli sforzi.

In giappone c’è l’omino che segnala il pericolo DAVANTI al segnale di pericolo,la donnina che schiaccia il bottone dell’ascensore, in ufficio ognuno ha una mansione specifica. Inoltre,in italia stare di più in ufficio significa non aver finito il proprio lavoro in tempo oppure dover far fronte ad un imprevisto,non c’è niente di lodevole in sè. Questo "attacamento di facciata"all’azienda, questo senso del dovere da un lato ha permesso al giappone un’efficienza che ci sognamo in italia, ma dall’altro un inaridimento interiore assurdo.

Io gli ho risposto che secondo me semplicemente l’italiano ha altre priorità. Il lavoro è qualcosa che sì,puo’ dare soddisfazione,ma non costituisce l’intera esistenza di una persona. Fuori dall’ambiente lavorativo ci sono la famiglia,gli amici, gli hobby. Un giapponese, finita l’università diventa uno "shakai jin",un uomo della società.Inglobato in essa. Ma prima cos’era,mi chiedo io? I bambini e gli studenti sono dunque pesi della società? E i pensionati? Non mi sorprende che l’età della pensione sia accolta come fosse un disonore, e il lavoro prolungato fino a quando è possibile.

Finito il lavoro giornaliero un padre di famiglia dovrebbe tornare a casa dai suoi figli e da sua moglie,non bere come un cazzone fino alle 2 e tornare a casa in taxi fradicio d’alcool.

Punti di vista.

 

Cambiando di nuovo argomento,ultimamente mi è venuta la scimma di un drama che si chiama "Trick", con la donna giapponese più bella che esista, Nakama Yukie (la bellezza classica è insuperabile *_*). Ho visto praticamente tutti i drama che ha fatto,ma questo mi mancava. Trick è una specie di "X files" giapponese e questo è un altro punto a favore della serie. Adoro le coppie alla Mulder&Scully, "Bones" e roba simile,dunque dopo aver visto il film alla tv sto divorando le 2 serie di drama con Toru. Vivamente consigliato,tra l’altro si trova online con sottotitoli in inglese.

 

♫~True color-Cyndi Lauper

 

In vena di cazzate – 2

"You said pork rind."

 

(Hai detto cotica)

 

…………..

.

vado al lavoro .__.

Mele e broccoli di Akita

Oggi sono un po’ sconfortata perchè non trovo nessun volo per Nizza/Milano/Roma che costi meno di 1000euro..è assurdo che lo stesso tragitto ad esempio"milano-tokyo, tokyo-milano",costi 400/500euro in meno se prenotato con partenza dall’italia. Probabilmente dovrò rinunciare a passare qualche giorno dell’infernale estate  tokyota a casa. E inizio ad avere l’inquietante sospetto che alla fine i miei non ci tengano più di tanto a vedermi"Live",visto che a finanziare la traversata non ci pensano proprio.Vabbè che non sono messi bene nemmeno loro,ma che non mi rinfaccino il fatto che "La loro figlia non torna a casa da un anno e mezzo e la gente li ferma per strada al solo scopo di ricordarglielo"(cosa che reputo comunque poco verosimile)

Mamma,Papà, fatemi tornare T____________________________T      crick.

(suono del cuoricino che si spezza)

 

oggi tra una lezione e l’altra mi sono messa a fare la torta di mele,anzi due visto lo stampo microscopico. Rimpiango le teglie da forno italiane,ma soprattutto il forno .__. le mele provengono dalla campagna di Akita ken, direttamente dall’orto di famiglia ♥

Toru è ancora ad un nomikai "obbligatorio" e mi ha appena mandato il 100simo messaggio con scritto "scusa, tra poco torno". Per carità,sta sempre con me e non esce mai per gli affari suoi,dunque non me la sento di fargliela pesare,ma queste scuse sono proprio "giapponesi"(tipo lacrime di coccodrillo)…. E’ da questa mattina che si lamenta perchè non ha voglia di andare a bere coi colleghi, e alla mia innocente domanda "ma perchè ci vai" è seguito un silenzio imbarazzante,mancavano solo i rotoli di sterpaglia da film western. Con calma ho provato a inculcargli il mio semplice ragionamento "italiano":se una cosa non ti va di farla,non farla. Penso di aver fallito stavolta.

La mia fortuna è che il mio ragazzo non è il tipico uomo giapponese, non gliene frega niente dell’attaccamento alla ditta,lavora per vivere e non il contrario…ma alcuni meccanismi della società nipponica penso che non riuscirò a sbloccarglieli….non ancora,almeno.

Vabbè.vorrà dire che guarderò indignandomi qualche altro servizio de "Le Iene"su youtube (che schifo tra satanismo, pedofilia,truffe e droga…) aspettando il ritorno del"broccolo"

 ♫~OthersideRed Hot Chili Peppers

 

 

 

 

 

Weekend (?)

WEEK END, WEEK END

WEEK END, I’M AT MY WIT’S END

 

Quando un tuo studente privato si vanta di avere la Maserati ma poi contratta sul prezzo perchè "è la prima lezione" la vocina nella tua testa si trasforma in quella di Amedeo Nazzari e dichiara "Péste lo colga"…o almeno è quel che mi è successo oggi….

Allibita dalla taccagneria umana (più si è ricchi più si è tirchi,ci tengo a precisarlo), mi sono diretta verso i miei bimbi,ancora troppo piccoli per essere stronzi…ma essendo mezzi giapponesi hanno un 50% di possibilità di diventarlo…

scherzi a parte, secondo me il frutto di un matrimonio italo-giapponese sembra da un lato una creatura mitica tipo la chimera o il pegaso,dall’altro un "incrocio"(pessima scelta lessicale,ma non mi viene in mente nulla ora come ora O_O) perfetto. I "miei"bimbi non strillano, sono educati,ma sono vivaci come i bambini nipponici non sanno e non possono essere. Ascoltano con attenzione,sono rispettosi…quando torno dalla lezione sono senza voce ma col cuore purificato dopo tanta sozzura che mi becco insegnando a persone che ho finito per considerare rifiuti della società…quasi-hikikomori, o gente straricca e annoiata, o gente che per poter parlare con una ragazza è disposta a pagarla fingendo interesse per una lingua straniera. Sfiga a vagonate. Fortunatamente anche tra gli over 4 ho qualche studente di cui posso essere fiera (tra cui un calciatore della nazionale giapponese, che non posso nominare per ovvie ragioni di privacy),ma sono veramente pochi.

 

Di nuovo mi sta andando via  la voce, grazie a questo tempo assurdo…speriamo non si ripeta la tragedia di qualche settimana fa!!!

 

Ieri anche Toru era di riposo e siamo andati a vedere Alice in Wonderland 3D in un cinema di Shinjuku che si chiama Wald9 (katakanizzato,chissà perchè, in  バルト9 ). La mia prima volta in un cinema giapponese (se si esclude quando nel 2007 andai a vedere il terzo capitolo de "Pirati dei caraibi" e rimasi scioccata dal fatto che nessuno rideva,o respirava,o masticava. Silenzio totale.) e la prima volta che vedevo un film in 3D.

Il film in sè è stato carino, adoro il mondo di Tim Burton anche se mi aspettavo un po’ più di humor cattivo. A prescindere,quando i nostri "deeto",appuntamenti, vanno al di là del fare la spesa al Seiyu, siamo contenti come dei bimbi a Natale, quindi anche se non era "uno di quei film d’autore pallosi"che guardo io, mi sono e ci siamo divertiti,col rischio che Toru a breve copi il look di J. Depp.

 

Quasi quasi vado a letto presto…e ricordate,

 

“quando tornate nelle vostre case, fate una carezza ai vostri frighi,

e dite loro che questa è la carezza di Murasaki.”

 

♫~Weekend- X Japan

 

 

 

 

 

 

 

L’importante è sentirsi rispettati

Aspetto da due giorni la conferma di una lezione prenotata 10 giorni fa. Secondo voi mi è ancora arrivata notifica? Ora,sono le11,la lezione dovrebbe essere alle2. Tra che mangio,mi preparo e parto ho giusto il tempo per arrivare alla meta.

Se ancora mi si cancella la lezione "causa depressione dello studente"giuro che lo vado a tirare fuori da casa a calci nel sedere!

Ma si può…..

 

 

In vena di cazzate

Oggi sono a casa,cerco disperatamente un volo per agosto diretto a casa sotto i 100000yen, e mi rivedo tutte le puntate di Hard gay. HOOOO!

quasi quasi riprendo a disegnare dopo un anno di pausa…finirò a fare la madonnara vicino all’entrata della keio 😛

 

 

♫~大塚愛-ポケット

 

Previous Older Entries

Standing Ovation, Seated

HELPING PEOPLE UNDERSTAND ART

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof (precaria) di lettere.

FarOVale

Hearts on Earth

Sapori diVini

...altro che kimono e fiori di ciliegio!!

Imago Recensio

...altro che kimono e fiori di ciliegio!!

Obsidianne

Rust Rage Red Ravaging Restless

BUROGU: Occhi sull`Impero

Riflessioni semiserie di italiani che, per forza o per passione, vivono in Giappone

Greeneyed Geisha

...altro che kimono e fiori di ciliegio!!

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.